18/02/2015

fare

Internet of Things: anche gli incubatori puntano sulle squadre per le startup

 

Idee, innovazione, servizi. Breed Reply investe su tre idee europee

"Centotrenta startup ci hanno contattato in poco più di trenta giorni ed è un successo se parliamo di Internet of Things" ha dichiarato a BusinessCommunity.it Emanuele Angelidis CEO di Breed Reply ( www.breedreply.com ), l'incubatore avanzato di Reply specializzato nel finanziamento e supporto per lo sviluppo di startup in ambito Internet degli Oggetti (IoT) in Europa e USA.
"Abbiamo annunciato le tre startup che riceveranno i finanziamenti e il supporto da parte nostra" ha proseguito Angelidis, "ma siamo sicuri che c'è un mondo intorno a questo nuovo mercato che si sta muovendo e facendo passi da gigante. Siamo rimasti stupiti dalla qualità di queste startup, vuoi per il team che li compongono e che fa sempre la differenza, soprattutto se le competenze sono complementari, vuoi per l'aspetto geografico che si è distribuito in Italia, Germania e UK in maniera simile, ma che ha visto l'invio di business plan anche da USA, India, Africa e persino dalla Cina. Ci siamo meravigliati per la qualità delle proposte e siamo consci del fatto che ci sono molte realtà attive negli investimenti in startup pronte a finanziare idee innovative, ma abbiamo fatto alcune scelte".

Internet of Things: anche gli incubatori puntano sulle squadre per le startup

Parleremo delle tre start-up che riceveranno l'aiuto di Breed Replay, ma è interessante continuare a ragionare intorno alle domande che avete ricevuto... 

"Il fenomento delle Internet of Things ormai è planetario e rappresenta davvero la Next Big Thing dell'informatica", ha proseguito Angelidis. "Oggi è una tendenza che vale per il mercato consumer e per quello aziendale. I settori principali che sono stati coinvolti con le domande sono diversi. Partiamo con il settore energia, in cui il fermento è giustificato anche dall'interesse degli operatori di ottimizzare reti e produzione per ottenere una maggiore efficienza. Non va dimenticato nemmeno il settore della sanità, più esteso con l'health care, perché anche qui c'è una forte esigenza di risparmio sui costi e un monitoraggio migliore sulle malattie dei pazienti. 

Seguici: 

E' altrettanto vero che un settore come il Manufacturing potrà portare innovazioni importanti nei prossimi annie qui i servizi iniziano solamente adesso a nascere. E poi c'è il settore storico, quello del fitness e wellness che registra sempre creacenti innovazioni e aree di interesse".

Ma quali sono le caratteristiche di Breed Reply come incubatore e come vi differenziate rispetto al panorama che ruota intorno alle startup?

"Noi abbiamo delle peculiarità importanti, dovute alle persone che compongono il team", ha concluso Angelidis. "Puntiamo su tre punti di forza: l'investimento di capitale nelle start-up, anche se non c'è niente di nuovo o che ci differenzi rispetto ai competitor, poi quello che definiamo il Know-Transfer e il Go To Market. Per il Know-Transfer sappiamo che possiamo investire per 12 mesi lavorando fianco a fianco con il management per supportarlo nelle scelte, un supporto funzionale alla crescita dell'azienda. Sul go To Market, invece, mettiamo a fattor comune la potenza del gruppo Reply e la capacità d affrontare i mercati anche in più paesi sfruttando le varie realtà e conoscenze del gruppo".

I nuovi investimenti di Breed Replay sono tre, che si aggiungono a quelli del 2014 come Sensoria ( www.sensoriafitness.com ) e Xmetrics ( www.xmetrics.it ).
BrainControl ( www.braincontrol.it ) è una startup italiana che ha sviluppato una tecnologia assistiva controllata dalle onde celebrali e che permette a persone affette da patologie come SLA (Sindrome Laterale Amiotrofica), Sclerosi Multipla, Lesione traumatica o ischemica, di comunicare con il mondo che li circonda. BrainControl utilizza la tecnologia "brain-computer interface" (BCI) che, attraverso un dispositivo posizionato sulla testa, interpreta la mappa elettrica corrispondente a determinate attività celebrali, consentendone l'impiego per controllare dispositivi esterni, come per esempio computer o tablet. BrainControl ha vinto l'eHealth Solution EU Competition e il premio Gaetano Marzotto.

Cocoon ( https://cocoon.life ) è una startup inglese che ha ideato un sistema di allarme intelligente e dal design accattivante che consente di monitorare in tempo reale tutto cio' che succede in casa, senza bisogno di ulteriori sensori o lavori di installazione. Evita i falsi allarmi poiche' auto apprende cio' che è consuetudine in casa, e quando succede qualcosa di inusuale, invia notifiche e video in alta risoluzione attraverso l'app dedicata sullo smartphone. Cocoon ha ricevuto il London Design Award ed e' stata nominata da Forbes come una delle top startup emergenti del 2015.
Greeniant ( www.greeniant.net ) è una startup olandese che ha realizzato una soluzione che permette di analizzare i dati dei consumi di energia registrati dai contatori elettrici delle abitazioni. Greeniant fornisce alle compagnie erogatrici di energia elettrica e agli utilizzatori finali, uno strumento in grado di analizzare i consumi del singolo elettrodomestico al fine di rendere piu' efficiente l'utilizzo di energia riducendone i consumi stessi e le emissioni di CO2. Uno dei vantaggi di Greeniant è che non sono necessari apparati esterni aggiuntivi da applicare agli elettrodomestici in quanto tutta le gestione e l'analisi si basa sui dati raccolti direttamente dal contatore elettrico. Greeniant è stata premiata tra le Disruptive Technology dal Comitato Europeo EIT-ICT labs ed è stata vincitrice del premio Apps for Energy Challenge.

 



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it