22/04/2015

economia

Il rendimento e' nei segmenti dei mercati

 

Dücker (Kempen Capital Management): l'’Europa è sicuramente più attraente degli Stati Uniti, e il petrolio a basso costo per un periodo non breve ne supporta la crescita dell’'economia

Gestire investimenti è in questa fase storica è decisamente complicato. Tra le incertezze sul rialzo dei tassi USA e l'abbassamento degli stessi da parte delle maggiori banche centrali in tutto il mondo, continuano i vari piani di QE, tra cui quello appena iniziato della BCE. Senza contare l'impatto del basso prezzo del petrolio, che rischia di rimanere una costante per lungo tempo. Ne abbiamo parlato con Cor Dücker, International Business Development Manager in Italia, Kempen Capital Management.


Il rendimento e' nei segmenti dei mercati

In uno scenario di bassi rendimenti e limitatata crescita globale, dove è possibile trovare valore?
Lo si trova sempre con la comparazione tra aspettative di rendimenti e i prezzi di acquisto. Se guardiamo al mondo azionario, in Europa le aspettative per i rendimenti delle società sono adesso abbastanza contenute e stanno crescendo, mentre i prezzi delle azioni sono ancora ragionevoli. Nell'european equity vediamo che si può trovare ancora valore.
Altre aree interessanti per la ricerca di alfa sono sicuramente i covered bond, in cui il mercato in sè è su prezzi abbastanza elevati, ma esistono segmenti in cui trovare valore come, per esempio, gli Absolute Covered Bonds Asset Backed Securities, o come quelli in valute straniere, ma anche in altri.
Ma se l'azionario europeo è ancora buon mercato, che dire di quello USA? Siamo vicini a una bolla oppure vedremo altri record?

Il termine "bolla" è un po' forte ma sicuramente il mercato USA è oggi molto caro. E visto che noi ci aspettiamo da parte delle società rendimenti e cash flow abbastanza contenuti, in termini di crescita, quello americano lo vediamo come da evitare, almeno per il momento.
Anche lo sviluppo dell'economia statunitense è secondo noi al top, e non ci aspettiamo grandi sorprese positive in quest'area. Per contro, stiamo vedendo un'accelerazione dell'attività economica in Europa.
Il prezzo del petrolio rimarrà basso ancora a lungo?
Onestamente è difficile prevederlo. Quella che ci aspettiamo è una situazione in cui i prezzi rimarranno bassi per un lungo periodo. Questo avrà di sicuro un impatto su quell'economia europea che importa petrolio, con un implicito supporto per tutta l'area.


Seguici: 


Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it