01/07/2015

fare

La salsa di soia alla ricerca di un mercato... domestico

 

Kikkoman pensa all'Italia per conquistare la cucina mediterranea

La salsa di soia è una realtà anche in occidente, non solo in oriente. Anche la cucina italiana si sta avvicinando e gli usi sono decisamente diversi rispetto alla cucina giapponese. L'abilità di Kikkoman, infatti, non è imporre un prodotto con il gusto originale, ma proporre invece di accompagnarsi al gusto italiano per scoprire nuove ricette, magari anche inaspettate. Abbiamo incontrato Usui Kazuki, General Manager di Kikkoman.
Kikkoman è un'azienda storica giapponese, nasce nel 1630 nella città di Noda, vicino a Tokyo. In breve tempo l'azienda si impone anche a livello di esportazione, tanto che è presente nella cucina francese e olandese. L'azienda si trasforma solo nel dopo guerra, senza mai cedere sulle qualità del prodotto che ha una fermentazione di sei mesi, con una qualità completamente differente rispetto alla concorrenza. Kikkoman ha sviluppato un processo che gli permette di produrlo in qualsiasi parte del mondo e abbattere i costi di trasporto. Oggi Kikkoman ha fabbriche in America, a Singapore e in Olanda.

La salsa di soia alla ricerca di un mercato... domestico

"Nel mercato domestico cresciamo soprattutto perché distribuiamo altri prodotti, come per esempio Del Monte, ma la crescita la registriamo in tutto il mondo - ha dichiarato Usui Kazuki -. Non abbiamo la pretesa di portare la cucina giapponese nel mondo, ma rendere la salsa di soia un condimento globale adatto a tutte le cucine tradizionali. I soldati americani che dopo la guerra la utilizzavano per i loro barbeque in Giappone, la volevano anche negli USA e questo esempio ci ha fatto capire che il prodotto, se di qualità, ha un mercato enorme. Adesso abbiamo aperto un punto vendita all'ingrosso a Milano per soddisfare le esigenze del mercato sud europeo e crediamo che ci saranno importanti contaminazioni con la cucina mediterranea".
Tradizione, cultura del processo, replica industriale e qualità sono le armi vincenti di Kikkoman e in occasione di Expo Milano 2015, di cui è sponsor presso il padiglione del Giappone, realizza due giorni nel cuore della città per la cucina Giapponese nel momento in cui si celebra la giornata nazionale Giapponese (11 luglio). Da domenica 12 luglio, durante il Salone del Giappone al Palazzo delle Stelline a Milano si potrà degustare piatti tradizionali della cucina Washoku e assistere a esibizioni tipiche della cultura culinaria giapponese, nonchè la visita del presidende onorario dell'azienda all'evento e a Expo.


Seguici: 


Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it