22/07/2015

sport

Nike sfonda la barriera dei 30 miliardi di dollari di entrate

 

Parker (Nike): la nostra crescita costante è alimentata dalla nostra connessione con il consumatore e la nostra capacità di fornire innovazione a un ritmo senza precedenti. E il nuovo accordo con l'NBA sarà fondamentale

Nike ha superato la soglia dei 30 miliardi di dollari (€ 26.6 mln) di fatturato annuale, con colosso statunitense dell'abbigliamento sportivo ha salutato la sua recente partnership con il campionato di basket NBA come una "grande opportunità" di business.
L'azienda dell'Oregon ha riportato 30.6 miliardi di dollari di entrate per l'esercizio che si è concluso il 31 maggio 2015, con un aumento del 14 per cento rispetto all'anno precedente. Mark Parker, Presidente e Amministratore Delegato di Nike, ha dichiarato che si erano posti questo obiettivo quattro anni fa, dopo che l'azienda aveva raggiunti i 20 miliardi di dollari di entrate.

Nike sfonda la barriera dei 30 miliardi di dollari di entrate

Nike ha riportato che l'utile netto è aumentato del 22 per cento a 3,3 miliardi, riflettendo una forte crescita del fatturato, l'espansione del margine lordo e un minore carico fiscale. Parker ha commentato affermando che "il 2015 è stato un anno eccezionale per Nike. La nostra crescita costante è alimentata dalla nostra connessione con il consumatore e la nostra capacità di fornire innovazione a un ritmo senza precedenti. In nessun momento della nostra storia vi è stato un potenziale di crescita maggiore per Nike".
A giugno Nike si è assicurata un contratto a lungo termine per diventare il fornitore di abbigliamento ufficiale di campo della NBA in Nord America. L'accordo avrà una durata di otto anni, dall'inizio della campagna 2017-18 alla fine della stagione 2024-25.
I termini finanziari non sono stati resi noti, ma l'affare si dice che abbia un valore complessivo di circa 1 miliardo di dollari, con un aumento del 245% in termini annuali rispetto al contratto in essere della NBA con Adidas. Nike diventerà il primo partner di abbigliamento NBA ad avere il suo logo sulle divise di gioco, una rottura significativa rispetto a quanto concesso ad Adidas e Reebok.

Seguici: 

Parker ha inoltre affermato al quotidiano The Oregonian che in Nike sono "molto, molto entusiasti della partnership con l'NBA," aggiungendo "c'è grande energia in questo sport a livello globale". Parker ha inoltre affermato che i proprietari NBA "hanno molto interesse per innovare veramente e far progredire il gioco. E questo è perfetto per noi".
"Abbiamo tre marchi incredibili che possono giocare in questo ambito: Nike, Jordan e Converse. Inoltre, il brand di campo coprirà per la prima volta tutto il basket nordamericano: NBA, WNBA, l'All-Star Game. A questi si aggiunge la D-League (lega di sviluppo). Tutto ciò potrà essere una grande opportunità per mostrare la nostra leadership in questa categoria fondamentale per noi, non solo qui negli Stati Uniti, ma a livello mondiale", ha concluso Parker.
 



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it