21/10/2015

fare

EPO-SIPO: cooperazione bilaterale sui brevetti tra Europa e Cina

 

Una collaborazione che compie trent'anni. Le richieste di brevetti italiani in Cina sono aumentate del 21,6% dal 2010. Aumentano le società europee e cinesi che chiedono protezione per le loro invenzioni in entrambe le aree

Quest'anno, European Patent Office (EPO) e China's State Intellectual Property Office (SIPO) celebrano trent'anni di cooperazione bilaterale, una partnership che ha dispiegato un profondo impatto sulla proprietà intellettuale in tutto il mondo.
Anche le aziende italiane beneficiano in misura sempre maggiore della forte cooperazione in atto tra i due uffici brevetti. Infatti, il numero delle domande di brevetto italiane in Cina è cresciuto del 21,6% dal 2010. Con 1978 richieste indirizzate nel 2014 all'ufficio brevetti cinese, l'Italia rappresenta il settimo Paese europeo per numero di domande inoltrate, dietro Germania, Francia, Svizzera, Olanda, Regno Unito e Svezia.

EPO-SIPO: cooperazione bilaterale sui brevetti tra Europa e Cina

"La cooperazione amichevole tra gli uffici dei brevetti europeo e cinese si è rivelata determinante per lo sviluppo di un sistema di proprietà intellettuale moderno ed efficiente in Cina. Fattore di cui possono trarre ampio vantaggio le aziende più innovatrici in entrambe le aree", ha rimarcato il Presidente di EPO Benoît Battistelli. "Il fatto che I sistemi brevettuali europeo e cinese abbiano molti elementi in comune oggi rafforza la capacità delle nostre aree come centri primari di innovazione a tutto vantaggio degli scambi commerciali. Con l'incremento della protezione delle invenzioni a livello globale, la nostra cooperazione è diventata un pilastro per tutto il sistema brevettuale".
"Anche l'ufficio brevetti cinese (SIPO) ha sempre enfatizzato la cooperazione con European Patent Office" ha sottolineato il Commissario di SIPO Shen Changyu. "In oltre trent'anni, il sistema della proprietà intellettuale cinese è cresciuto, partendo quasi da zero fino a raggiungere i picchi attuali, macinando traguardi eccezionali. La Cina infatti è diventato un Paese ad elevato tasso di IP (brevetti) e, considerato il ruolo della proprietà intellettuale, sia SIPO che EPO proseguiranno sulla strada di una cooperazione approfondita per promuovere ancora più innovazione. Sono convinto che questo elemento rappresenterà un contributo ancora maggiore allo sviluppo di economie, tecnologie e culture in Cina ed Europa, rafforzando la difesa della proprietà intellettuale a livello mondiale e portando ancora maggiori benefici agli innovatori".

EPO-SIPO: cooperazione bilaterale sui brevetti tra Europa e Cina

Gli scambi commerciali Europa-Cina sono aumentati in maniera sensibile negli ultimi anni. La Cina è ora il secondo partner commerciale dell'Unione Europea dopo gli Stati Uniti, e l'Unione Europea è stato il maggior partner della Cina negli ultimi dieci anni. Lo scambio commerciale tra le due aree vale più di un miliardo di euro al giorno. Per le società europee che desiderano conquistare l'accesso al vasto mercato cinese, l'esistenza di un collaudato sistema di tutela dei brevetti è indispensabile.
 


Seguici: 


Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it