16/12/2015

economia

Il rally smart beta che molti investitori si sono persi nel 2015

 

Secondo gli analisti di WisdomTree Europe l'’esposizione sulle small cap potrebbe aiutare gli investitori a completare le proprie allocazioni internazionali

Uno dei grandi trend dell'industria ETF (exchange-traded fund) quest'anno ha riguardato l'afflusso di nuovi capitali nei prodotti ETF azionari del mondo sviluppato, sia senza copertura (unhedged) che con copertura valutaria (currency-hedged). Secondo le stime di WisdomTree, quasi 100 mld di dollari dei 271 mld di flussi in entrata nel settore si sono riversati su questi fondi a fine ottobre.
Mentre la maggior parte degli asset dei prodotti ETF azionari del mondo sviluppato - nonché la maggioranza degli afflussi netti di quest'anno - si è concentrata principalmente nelle strategie large cap, il mercato "toro" ha in realtà interessato soprattutto il segmento delle società più piccole del mondo sviluppato.

Il rally smart beta che molti investitori si sono persi nel 2015

Se si osservano i rendimenti dall'inizio dell'anno al 30 ottobre, si noterà come le small cap abbiano sovraperformato rispetto agli indici di mercato in generale costituiti principalmente da large cap.
In particolare è interessante notare come il rendimento in eccesso prodotto dalle small cap rispetto alle large cap non sia un fenomeno circoscritto al 2015. Si è difatti verificato l'anno scorso, tre anni fa, cinque anni fa e durante quasi tutto l'ultimo decennio fino a risalire al lancio degli indici di WisdomTree nel maggio del 2006.
Confrontando i rendimenti delle diverse asset class, si capiscono molte cose
I guadagni generati quest'anno dalle small-cap del mondo sviluppato non solo hanno superato i benchmark regionali in senso ampio ma hanno anche sovraperformato le principali asset class che gli investitori di solito sfruttano per costruire un portafoglio globalmente diversificato: large cap e small cap negli USA; MSCI EAFE Index e MSCI Emerging Markets Index; REIT, Treasury statunitensi, obbligazioni corporate investment-grade e high-yield; commodity e oro.

Seguici: 

Inoltre, dall'inizio dell'anno, le small cap hanno sovraperformato ognuno dei principali indici elaborati per misurare l'andamento di ciascuno dei fattori smart beta: MSCI Momentum, MSCI Quality, MSCI Value o MSCI Size.

A che cosa è imputabile la divergenza dei rendimenti?

In parte è dovuta alle concentrazioni settoriali, all'esposizione su Paesi o monete. Un altro motivo: i titoli delle small cap sono meno legati all'economia globale e spesso più sensibili alle flessioni delle attività locali. Il potenziale di rendimento più elevato rispetto alle large cap e i vantaggi di diversificazione nell'ambito di un portafoglio globalmente diversificato sono alcune delle ragioni per cui WisdomTree è diventato il primo gestore ETF a lanciare strategie ETF sulle small cap.
In conclusione, poiché la maggior parte degli indici passivi e dei gestori internazionali attivi tende a concentrarsi soprattutto sui titoli large cap, gli investitori internazionali potrebbero perdere il potenziale delle società a piccola capitalizzazione, salvo decidere scientemente d'includerle in portafoglio.

"Crediamo che l'esposizione sulle small cap possa aiutare gli investitori a completare le proprie allocazioni internazionali. I rendimenti di quest'anno, in Europa e nel mondo sviluppato, corroborano ulteriormente la nostra tesi", concludono gli analisti di WisdomTree Europe.

 



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it