16/03/2016

sport

L'AD di adidas saluta con un bilancio da record

 

Hainer: dopo un +29% degli utili nel 2015, i nostri brand sono studiati per brillare in occasione degli importanti eventi sportivi di quest'anno. Questo ci dà piena fiducia che nel 2016 ci sarà di nuovo una crescita ad un tasso a due cifre

Il gigante tedesco dell'abbigliamento sportivo Adidas ha comunicato i migliori risultati finanziari nell'ultimo anno, proprio in occasione dell'uscita del suuo Amministratore Delegato Herbert Hainer che ha definito le cifre un "ritorno perfetto".
Adidas aveva visto un calo di vendite e profitti nel 2013 e 2014, ma nel 2015 ha registrato un utile netto di 634 milioni di euro, in crescita del 29 per cento rispetto all'anno precedente. Le sue vendite per l'intero anno sono aumentate del 16 per cento, toccandi i 17 miliardi di euro.

L'AD di adidas saluta con un bilancio da record

Hainer sarà sostituito nel mese di ottobre nel ruolo di Amministratore delegato da Kasper Rorsted, attualmente Amministratore Delegato del colosso di prodotti di consumo Henkel. Adidas è scivolata in terza posizione nel mercato chiave degli Stati Uniti, dietro Nike e Under Armour, mentre Nike ha minacciato la sua posizione dominante nel calcio e nei mercati dell'Europa occidentale.
Adidas ha cercato di affrontare questa situazione chiudendo flagship store in Russia, mettendo la sua problematica attività di golf, TaylorMade-adidas Golf, in linea per eventuale vendita e aumentando le spese di marketing di oltre il 20 per cento.
"Abbiamo raddrizzato e riorganizzato il nostro business, ci siamo rimboccati le maniche e messi al lavoro", ha affermato Hainer. "Il risultato è un esempio da manuale di un ritorno perfetto nello sport".

Seguici: 

Adidas ora cercherà di capitalizzare l'anno sportivo che include le Olimpiadi di Rio de Janeiro, così come i principali tornei di calcio per nazionali come l'UEFA EURO 2016 in Francia e la Copa America del Centenario, che si terrà negli Stati Uniti.
Hainer ha aggiunto che "il 2016 sarà un altro passaggio nel successo nella nostra corsa per diventare la migliore azienda di sport in tutto il mondo, e raggiungere l'ambizione finanziaria a lungo termine del gruppo. I nostri marchi stanno beneficiando della sempre crescente importanza dello sport nella vita delle persone a livello mondiale. I nostri prodotti sono molto richiesti, con i consumatori in ogni parte del mondo. I nostri ordinativi sono pieni in tutte le principali categorie sia a livello di performance sia di lifestyle. E i nostri marchi sono studiati per brillare in occasione degli importanti eventi sportivi di quest'anno. Questo ci dà piena fiducia che nel 2016 ci sarà di nuovo una crescita sia della linea superiore sia di quella inferiore, ad un tasso a due cifre".



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it