04/05/2016

idee

Segnali di ripresa dei budget della formazione

 

L'indagine ASFOR sulla Domanda di Formazione Manageriale rileva che il 2015 è stato un anno di svolta: il 41% delle aziende del campione dichiara di aver aumentato le risorse finanziarie destinate alla formazione

Finalmente una inversione di tendenza nel settore della formazione. Dopo anni di tagli agli investimenti lo scorso anno le aziende italiane hanno ripreso l'allocazione di risorse in questo comparto decisivo per la competitività e la produttività.
ASFOR Associazione Italiana per la Formazione Manageriale ha pubblicato i risultati dell'indagine "Domanda di Formazione Manageriale", indagine condotta nel 2015 attraverso somministrazione di un questionario che si propone di approfondire scenari e tendenze nella formazione manageriale italiana. All'Indagine - giunta quest'anno alla XI Edizione - hanno partecipato capi del personale, responsabili della formazione e di Corporate University di settantotto grandi e medie aziende italiane.

Segnali di ripresa dei budget della formazione

Nonostante il persistere di diffusa incertezza, è possibile affermare che il 2015, per il campione di rispondenti, ha rappresentato un anno rilevante per la formazione. Pur rimanendo elevata la percentuale delle imprese che dichiarano di mantenere stabile il budget (40%), ben il 41% delle aziende dichiara di aver aumentato le risorse finanziarie destinate alla formazione. Soltanto il 19% delle imprese indica di aver ridotto i budget. E' la percentuale più bassa che si è registrata negli ultimi anni.
L'incremento dei budget è da attribuire principalmente alle aziende che sono impegnate in processi di riposizionamento strategico e di rinnovamento del modello di business.
L'indagine ASFOR rileva inoltre che sono i Fondi Interprofessionali a costituire un pilastro fondamentale della ripresa degli investimenti. L'XI Indagine rileva che il 45% delle risorse economiche proviene dai Fondi, contro il 44% delle risorse investite direttamente dalle imprese.

Segnali di ripresa dei budget della formazione

Negli ultimi tempi i Fondi hanno ridotto i tempi di risposta e semplificato le procedure, ma le imprese evidenziano che è opportuna un'ancora più incisiva azione per sostenere l'innovazione.
"Le imprese iniziano a ragionare in termini di crescita anche nella formazione - rileva Salvatore Garbellano, curatore della XI indagine ASFOR - gran parte delle imprese coinvolte nell'indagine, evidenziano che sin da oggi stanno lavorando sulle nuove sfide dal cui esito dipenderà il futuro delle imprese stesse".
Da rilevare inoltre è il crescente sforzo per aggiornare la professionalità del management: oggi le imprese segnalano che la priorità della formazione è costituita dallo sviluppo delle skill manageriali, ma subito dopo, in ordine di priorità, vi è il tema della leadership e del change management entrambe necessarie per sostenere le strategie d'innovazione e internazionalizzazione.

Seguici: 

"Finalmente possiamo rilevare dei segnali positivi - commenta Vladimir Nanut, presidente di ASFOR - la formazione manageriale ritorna a poter dare un contributo strategico allo sviluppo delle imprese e delle persone. Innovazione, internazionalizzazione, 'customer centricity', digitalizzazione del business e dei processi e "social collaboration", rappresentano le priorità da realizzare nel 2016".



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it