02/11/2016

sport

Manchester City: record di profitti e di entrate

 

L'ultimo bilancio annuale rivela un utile record di 20,5 milioni di sterline (23,47 mln di euro), una cifra che rappresenta il secondo anno consecutivo di redditività per il club

La squadra della Premier League inglese Manchester City può esser senza ombra di dubbio considerata una delle più ricche al mondo. Da quando sono arrivati i fondi arabi, è passata da una squadra dalle alterne fortune e sempre seconda nella considerazione dei concittadini (dopo lo United) a potenza del calcio mondiale. Non per nulla da allora ha iniziato un trend di crescita finanziario che ha visto quasi raddoppiare i suoi profitti e staccare ricavi record per il periodo 2015-16.

Manchester City: record di profitti e di entrate

L'ultimo bilancio annuale del City rivela un utile record di 20,5 milioni di sterline (23,47 mln di euro), una cifra che rappresenta il secondo anno consecutivo di redditività per il club.
A ottobre 2015, il City aveva annunciato il suo primo profitto annuale da quando lo sceicco Mansour è diventato proprietario del club nel 2008. Il Manchester City aveva registrato un utile 10,7 mln di sterline su un fatturato annuo record di 351,8 mln per l'anno finanziario 2014-15, segnando il settimo anno consecutivo di crescita del fatturato.
Per la stagione 2015-16 i ricavi sono aumentati a un nuovo record di 391,8 mln, una stagione in cui l'argenteria del City è venuta sotto forma di Coppa di Lega, poichè la squadra è arrivata quarta in Premier League, e ha raggiunto le semifinali di Champions League.
Il Manchester City ha messo a segno significativi business al di fuori del campo di gioco: nel 2015-16 attraverso l'investimento in una quota del 13% nella capogruppo City Football Group da parte della China Media Capital Holdings (CMC), che ha valutato il Gruppo 3 miliardi di dollari (2.68 mld di euro). Inoltre, è stata completata una fase di espansione per l'Etihad Stadium, portando la capacità al di là dei 55.000 spettatori.

Seguici: 

Nel report di bilancio, il presidente Khaldoon Al-Mubarak ha dichiarato che "la trasformazione del Manchester City sotto la proprietà di sua Maestà lo Sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan è sempre stata un progetto a lungo termine. Abbiamo posto obiettivi ambiziosi e abbiamo raggiunto molti di essi più velocemente del previsto negli ultimi otto anni, ma non abbiamo mai sottovalutato la portata dell'impresa".
Affermando che la stagione 2015-16 ha rappresentato un momento chiave nell'evoluzione del club, Al-Mubarak ha commentato che "il Manchester City ha ormai raggiunto livelli di maturità sportiva e commerciale che permettono di sostenersi l'un l'altro". Questo rappresenta "la visione per il successo e la sostenibilità per cui abbiamo lavorato dal 2008".



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it