16/11/2016

leisure

Quanta giurisprudenza nella vita delle imprese

 

Internet e reputazione aziendale, Codice della comunicazione digitale e Concorrenza e mercato: tre testi di grande interesse e attualità

La nostra esistenza è scandita dal continuo confronto con le regole che disciplinano ogni aspetto dell'esistenza stessa. La rete, e con essa la condivisione di contenuti ed immagini, ha accresciuto la necessità di prevedere tutele sia per le persone sia per le imprese economiche che questi promuovano.
Un gruppo di qualificati autori, con esperienze diverse tra di loro, ha messo mano ad un interessante volume, nel quale si affrontano profili e rimedi civili, penali, processuali ed economici del danno alla reputazione sul web.

Quanta giurisprudenza nella vita delle imprese

La reputazione costituisce un bene fondamentale di qualsiasi azienda. Quali sono i metodi più efficaci per tutelarla nello sconfinato mondo della rete?
"Internet e reputazione aziendale", edito da Utet Giuridica (2016) è curato da Stefano Previti con il contributo di autorevoli avvocati, economisti, general counsel di grandi aziende ed esperti di comunicazione. L'opera tratteggia i profili giuridici del fenomeno, mettendo in evidenza anche le possibili azioni esperibili tanto in sede civile quanto in sede penale per ottenere non solo l'inibitoria della condotta illecita ma anche il risarcimento dei danni patiti. Soffermandosi sui profili operativi, l'economista Paolo Buccirossi e l'esperto della rete Matteo Flora affrontano in profondità le implicazioni del danno in ottica di quantificazione e prova del medesimo.

Quanta giurisprudenza nella vita delle imprese

Importante anche il punto di vista delle aziende, con le riflessioni maturate da Mediolanum (Oscar di Montigny), Coca Cola (Vittorio Cino), Eni (Massimo Mantovani), Mondadori (Ugo di Stefano) e Mediaset (Stefano Longhini); cinque realtà differenti, per business, dimensione e servizi, comunque coinvolte in prima linea nell'attività di monitoraggio e contrasto delle potenziali aggressioni provenienti dal web.
"Questa opera parte dalla constatazione della necessità di coordinare più attori nell'attività di gestione della reputazione aziendale online e, con l'obiettivo ambizioso di fornire una visione d'insieme, è stata concepita con l'intervento di tutti i soggetti ritenuti centrali nel percorso circolare sopra descritto", dichiara Stefano Previti.
Restando nel mondo digitale si segnala la nuova versione, aggiornata del Codice della comunicazione digitale, pubblicato da EGEA, la casa editrice dell'Università Bocconi di Milano, e curato da Ernesto Apa e Oreste Pollicino. Si tratta di una raccolta delle principali norme primarie, dei regolamenti, della giurisprudenza di riferimento (nazionale ed europea) e delle delibere delle Autorità amministrative indipendenti in materia di Internet, Televisione, Pubblicità, Privacy, Proprietà Intellettuale. La nuova edizione del Codice è affiancata da numerosi contenuti integrativi (direttive comunitarie, sentenze, circolari, provvedimenti amministrativi) accessibili via web, che offrono una panoramica completa sui temi oggetto dell'opera.

Seguici: 

"Tre anni, nel mondo digitale, corrispondono probabilmente a circa tre lustri nel mondo analogico. Il settore della comunicazione digitale è in continua evoluzione e negli ultimi tre anni ha vissuto profondi cambiamenti: questa è stata la molla che ci ha spinti a un lavoro di aggiornamento e di revisione sostanziale dell'opera", spiegano gli autori. "Tra le novità a cui abbiamo assistito in questi anni, solo per citarne alcune, ricordiamo il regolamento adottato dall'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni per la protezione del diritto d'autore sulle reti di comunicazione elettronica e, rispetto ai servizi di media audiovisivi, la nuova disciplina degli obblighi di programmazione e investimento a tutela della produzione audiovisiva europea e indipendente, il regolamento di procedura in materia di sanzioni amministrative e impegni, il decreto sul c.d. tax credit audiovisivo; in tema di pratiche commerciali scorrette, il nuovo regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa. Inoltre, su Internet e tutela dei dati, ci sono state le sentenze della Corte di giustizia nelle cause Digital Rights Ireland e Google Spain che hanno rivoluzionato lo statuto della privacy in campo digitale".

Infine, e quanto mai attuale, visto il profilarsi all'orizzonte del recepimento della tanto attesa e temuta direttiva nuovi danno in tema di antitrust (ci torneremo presto, ndr) l'indispensabile "Concorrenza e mercato 2015" (Giuffrè Editore), collana diretta da Gustavo Ghidini, Piergaetano Marchetti, Marcello Clarich e Fabiana Di Porto. Un lavoro complesso, nel quale sono raccolti i più recenti indirizzi interpretativi emersi nel corso dell'ultimo anno in tema di aiuti di stato e altri strumenti di sostegno alla crescita, le pratiche commerciali scorrette e connessa tutela del consumatore; infine una ricca rassegna degli orientamenti emersi sia in ambito squisitamente nazionale sia internazionale. Tra questi, e torniamo ai nuovi danni, l'interessante analisi coordinata da Marina Tavassi, neo e prima donna Presidente della Corte d'Appello di Milano, ma ai tempi Presidente della Sezione specializzata in materia di impresa del Tribunale di Milano, in cui sono segnalati i più rilevanti casi di applicazione del diritto della concorrenza da parte dei giudici civili italiani.

Titolo: Internet e reputazione aziendale
Autore: Stefano Previti
Editore: Utet Giuridica
Pagine: 470
Titolo: Codice della comunicazione digitale
Autori: Ernesto Apa e Oreste Pollicino
Editore: EGEA
Pagine: 816
Titolo: Concorrenza e mercato

Autori: Marcello Clarich, Fabiana Di Porto, Gustavo Ghidini, Piergaetano Marchetti
Editore: Giuffrè
Pagine: VI-556
@federicounnia - Consulente in comunicazione



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it