16/11/2016

marketing

Il marketing digitale puo' risolvere la crisi del mobile italiano

 

Migliorare la presenza online, scegliere i mercati strategici, supportare gli investimenti e monitorarli, queste le soluzioni che offre il web

Da un'analisi realizzata da Fondazione Altagamma in collaborazione con Bain & Company nel primo Design Market Monitor, su un campione di 350 aziende top italiane ed estere, emerge che nel luxury design, l'Italia copre una fascia di circa 29 miliardi di dollari. Tutto sommato pochi, se si considera che il mercato globale vale circa 445 miliardi di dollari USA, secondo il World Furniture Outlook, solo contando la filiera di produzione, escludendo quindi il markup di quella distributiva.

Il marketing digitale puo' risolvere la crisi del mobile italiano

Le aziende artigianali o a conduzione familiare oppure quelle che non si trovano nell'élite di luxury design devono però fare i conti con un dato non molto confortante: dal 2009 al 2015 sono 11.692 le aziende di questo tipo che hanno chiuso o sono fallite (Il Sole 24 ore). Per molte di queste la motivazione risiede in anacronistici modelli di marketing e scarsa attenzione all'innovazione, che oggi significa soprattutto l'uso del web. Web in senso progettuale, come diversificazione dei mercati, degli usi, dei linguaggi. La Rete può concedere una possibilità in più alle aziende che sono pronte ad affrontare questo percorso innovativo fatto di comunicazione digitale e marketing online, che porta alla creazione di un circolo virtuoso che unisce privati, brand, professionisti e rivenditori. Un percorso che porta ad avere fiducia e familiarità con il brand.

Seguici: 

Il Made in Italy è uno stile di vita ed è fondamentale riuscire a comunicare il nostro lifestyle italiano attraverso una comunicazione mirata, riuscendo così nei diversi obiettivi finalizzati ad acquisire contatti, clienti, o a rafforzare l'immagine del brand. Eppure la situazione di moltissime aziende è ancora obsoleta in termini di marketing digitale, specialmente su lato mobile e social. Nel 2016 ci imbattiamo in pagine Facebook e altri profili social aziendali lasciati a se stessi, che non vengono aggiornati o non gestiti.
Il web e i social danno alle aziende l'opportunità di predeterminare gli interlocutori, di differenziare le proposte in termini di prodotto o servizi per nazione, dati demografici, settori professionali e molte altre variabili.
"Dobbiamo aprirci al mondo, ma solo a quello che ci vuole acquistare veramente. E il web, se lo sai gestire, ti dà proprio questa opportunità", afferma Alberto Sarti, cofondatore assieme a Guido Menato di Web4Design, agenzia di marketing digitale specializzata nel mondo del design. "Oggi non basta avere dei buoni prodotti. E' fondamentale avere anche una buona comunicazione. Con uno dei nostri clienti siamo riusciti a compiere un percorso che lo ha portato tra le prime aziende del design in termini di innovazione digitale e questo si è traslato di riflesso in termini di fatturato".

Web4Design ha ricevuto da poco la distribuzione esclusiva dei prodotti Architonic per la zona del Nord-Est Italia, la più importante piattaforma europea per il design e l'architettura. Su Architonic è possibile visualizzare i prodotti delle aziende e contattattarle direttamente per avere informazioni e avanzare richieste di collaborazione. Una sorta di marketplace che rappresenta un vero e proprio strumento di promozione e vendita.
"Se pensiamo alla vendita multicanale e all'eCommerce in generale, parliamo di un giro di affari di oltre 5 miliardi di euro in Europa solo per il settore del design. I tempi sono maturi", conclude Menato.
La vera sfida ora è l'orientamento che devono assumere le aziende, puntare a costruire il proprio brand, rafforzando la riconoscibilità al consumatore finale, ma anche specializzarsi nelle comunicazioni mirate ai veri attori del mondo contract. Solo così si esce dalla crisi.

 



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it