17/07/2019

leisure

Community manager chi?

 

Il testo presenta le diverse tipologie di community al fine di individuare il mindset e le competenze per coloro che devono garantirne la reputation, la vitalità e la ricchezza dei contenuti

Un capo tribù, un mega guru capace di trascinare folle in delirio semi-mistico? Un affabulatore, una sorta di influencer? Di chi stiamo parlando, cercando faticosamente una definizione o, meglio, un termine di confronto?
"#Community manager. Dietro le reti ci sono le Persone", scritto da Osvaldo Danzi e Giovanni Re per FrancoAngeli, offre a tutti noi, nella duplice veste di capi o membri di un gruppo, una interessante lettura su come si dovrebbe governare una community.

Community manager chi?

Il testo, frutto dell'esperienza sul campo che i due autori si sono faticosamente costruiti, ha un taglio operativo, semplice, senza fronzoli, si direbbe. Vuole appunto fornire a ciascuno di noi un kit di istruzioni con i cui provare a mettere in pratica da subito i preziosi suggerimenti offerti. Non a caso è stato redatto consultando attraverso la rete e community su LinkedIn colleghi, amici e clienti per avere un feedback su esperienze e teorie. Insomma, verrebbe da dire un libro prodotto sul campo, anzi sulla rete.
Di particolare interesse è la parte in cui i nostri sciorinano i consigli operativi, il decalogo del community manager. Regole e suggerimenti di buon senso, da cui tuttavia cogliamo l'importanza del commitment, l'invito ad ascoltare l'opinione di tutti ma al momento buono la decisione si assume in pochi.
Moderare il dissenso, componente essenziale tanto della crescita quanto del commitment stesso.

Rifuggire le vie di mezzo. Meglio una decisione definitiva, che scontenti alcuni, piuttosto che una soluzione pasticciata che non soddisfi alcuno.
Infine, l'importanza della condivisione e il sacrosanto riconoscimento del valore delle persone.
Tutti qui? In effetti sembrano cose risapute ma non è poi vero fino in fondo. Governare una community, ci insegnano i due autori, è tanto più complesso quanto più rigido è l'approccio manageriale di chi sia deputato a tenere le redini del gruppo.
Insomma, le vecchie qualità del gruppo e della buona comunicazione valgono ancora oggi nell'era esasperata della socializzazione.
Titolo: #Community manager. Dietro le reti ci sono le Persone

Seguici: 

Autori: Osvaldo Danzi, Giovanni Re
Editore: FrancoAngeli
Formato: eBook
@federicounnia - Consulente in comunicazione
@Aures Strategie e politiche di comunicazione
@Aures Facebook



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it