02/10/2019

leisure

L'IoT, i social, l'Intelligenza Artificiale e le previsioni del tempo - Punto e a capo - @gigibeltrame

 

Come l'innovazione sta cambiando un sistema estremamente tecnologico e avanzato

La tecnologia adottata per prevedere il meteo ha sempre rappresentato un caso di eccellenza a livello mondiale.
In fondo, è il primo caso di applicazione di Internet delle Cose (IoT), sensori sparsi sul territorio che alimentano basi di dati dalle quali, algoritmi sempre più sofisticati, sono in grado di fare le previsioni meteo.
Si tratta, in fondo, quasi di una forma di arte.
Ma si sta evolvendo, e non solo grazie all'introduzione dell'intelligenza artificiale.

L'IoT, i social, l'Intelligenza Artificiale e le previsioni del tempo - Punto e a capo - @gigibeltrame

Negli Stati Uniti le previsioni del tempo sono una scienza esatta. Rimasi sconvolto quando 20 anni fa a Raleigh, nel North Carolina, ci costrinsero a restare chiusi in albergo perché dalle 15 alle 18 sarebbe passato un uragano e iniziò a piovere alle 15.10 e smise alle 17.30, quando in Italia le previsioni non azzeccavano sempre il tempo della mattina dopo!
In occasione dell'uragano Dorian, c'è stato un passo in avanti considerevole. Alle previsioni raccontate dai sensori sul territorio si è aggiunta, mi pare con il supporto di IBM Watson ma non sono sicuro, tutta una serie di informazione ricavata dai social.
In pratica, è un'evoluzione di quelle immagini del meteo che vengono mostrate durante le gare di Formula 1, quando vengono mostrate le nuvole che raggiungono il circuito e il fatto che rovescino a terra pioggia. Non sbagliano, ma non si ha la sensazione precisa di quale sia l'intensità, necessaria per valutare quale tipo di pneumatico montare. E' un'evoluzione perché le informazioni catturate dai social hanno permesso di seguire la reale intensità a terra dell'uragano che stava colpendo la Florida e quindi poter fornire indicazioni più puntuali alla popolazione.

Queste informazioni, che i più tecnici definirebbero "non strutturate", si sommano ai dati delle rilevazioni "normali" e permettono di prendere decisioni migliori.
E' un'evoluzione della tecnologia davvero importante: molte aziende oggi interpretano i dati di vendita o di marketing aggiungendo le conversazioni sui social o le recensioni dei prodotti. Non si tratta di una novità, ma è chiaro che da questo settembre le previsioni del tempo non saranno più quelle di una volta, anche se le figure di Edmondo Bernacca o Mario Giuliacci restano assolutamente romantiche e indelebili.

@gigibeltrame su LinkedIn e su Twitter
Podcast su SpotifyiTunes e Spreakr

Seguici: 

Il libro "Digilosofia: la filosofia del digitale"

 


Iscriviti al canale YouTube

Il libro ''Digilosofia: la filosofia del digitale'' le sfide della digital transformation
Guarda l'ultima puntata del #LateTechShow .


Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it