25/03/2020

sport

Coca-Cola estende la sua partnership con la McLaren

 

I loghi appariranno sul lato della cabina di pilotaggio dell'MCL35 e sulle bottiglie di bevande dei conducenti. Continuerà anche la serie di contenuti speciali su Amazon "Coke Driven to Deliver"

Tutto il mondo delle competizioni sportive si sta fermando a causa del corona virus, ma c'è chi guarda avanti pensa al futuro. E' il caso di Coca-Cola Company, che ha esteso la sua collaborazione con la McLaren Racing, proprio il team al centro della decisione della Formula 1 di annullare il Gran Premio d'Australia a causa della positività di alcuni uomini.
Coca-Cola è Official Soft Drinks Partner del team McLaren F1 dal 2018 quando ha firmato con la McLaren F1 per quattro gare verso la fine della stagione. Ha successivamente rinnovato la sponsorizzazione in due accordi successivi di un anno.

Coca-Cola estende la sua partnership con la McLaren

Coca-Cola ha affermato che la partnership ha portato "l'eccitazione della Formula 1" a tre gruppi di stakeholder chiave: consumatori, dipendenti e clienti.
Matthew Tarallo, global vice-president, Amazon at The Coca-Cola Company, ha dichiarato che "la Formula 1 è una piattaforma incredibilmente coinvolgente per i nostri consumatori. Abbiamo registrato un grande slancio nel 2019 e non vediamo l'ora di continuare la nostra partnership con McLaren nel 2020".
In base all'accordo, i loghi della Coca-Cola appariranno sul lato della cabina di pilotaggio dell'MCL35 e sulle bottiglie di bevande dei conducenti.
McLaren e Coca-Cola continueranno anche con la serie di contenuti "Coke Driven to Deliver" ospitata da Amazon per la stagione 2020. La serie è stata lanciata nel 2018 e presenta i piloti da corsa Lando Norris e Carlos Sainz che consegnano Coca-Cola ai clienti Amazon.

Seguici: 

L'utilità di sponsorizzazioni come questa è ora fortemente dipendente dalla risposta della F1 alla pandemia di coronavirus, con il Gran Premio d'Australia annullato e altri a rischio.
Poco dopo l'annuncio della Coca-Cola, il team con sede a Woking si è ritirato dal Gran Premio d'Australia quando uno dei suoi membri dell'equipaggio risultò positivo al coronavirus. Altri quattordici membri del team, che hanno avuto contatti diretti con il membro del team, sono stati trattenuti in quarantena presso l'hotel del team a Melbourne per 14 giorni.



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it