06/05/2020

leisure

Il lavoro del Presidente

 

L'associazione Avvocati Giuslavoristi Italiani ha raccolto gli interventi di Mattarella tenuti in varie occasioni e dedicati al tema del lavoro

A pochi giorni dalla celebrazione della festa del 1° maggio, una riflessione sul senso e sul valore, e perché no, sulle prospettive del lavoro in Italia, post COVID-19, assume un grande rilievo. Viene alla mente un recente volume, curato dall'associazione degli Avvocati Giuslavoristi Italiani (AGI), dal titolo eloquente: "Il Lavoro del Presidente. 2015-2019. I discorsi del Presidente della repubblica Sergio Mattarella". Una serie di interventi, dedicati al tema del lavoro, pronunciati dal Presidente in occasioni rilevanti come la Festa del 1° maggio, il centenario dell'Organizzazione internazionale del lavoro e le insegne ai nuovi Cavalieri del Lavoro.

Il lavoro del Presidente

Leggendo questi interventi, emerge in modo rilevante come sia cambiato il mondo: la globalizzazione che conoscevamo (nel bene e nel male) potrebbe essere finita e non sappiamo che forma assumerà e in quanto tempo; e così il progresso discontinuo e lento, ma mai del tutto ininterrotto, dello status dei lavoratori dovrà misurarsi con l'impatto che potrebbe avere nei prossimi mesi l'emergenza COVID-19.
Il volume ha preso le mosse dal 21 giugno 2019 a Ginevra allorché è stata adottata la Dichiarazione mondiale sul futuro del lavoro, a conclusione delle celebrazioni per il centenario dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro. In quell'occasione era intervenuto il Presidente della Repubblica che tenne un importante discorso teso a conciliare la dignità del lavoro e del lavoratore - anche chiedendo di inserire una clausola sociale in tutti i Trattati internazionali sul futuro del globo - con l'innovazione, le tecnologie digitali, l'intelligenza artificiale e la robotica, attraverso l'invito alle parti sociali di cooperare "per essere artefici dell'innovazione". È una visione partecipativa dei rapporti tra capitale e lavoro, ben lontana da una logica puramente conflittuale.

Seguici: 

Da quelle considerazioni è nata l'idea di AGI, di raccogliere in una pubblicazione ben 14 interventi pronunciati nei primi cinque anni al Quirinale. Tra questi, oltre alle ricorrenze ufficiali, anche quelli tenuti alle commemorazioni di tre martiri riformisti, vittime del terrorismo nell'arco di oltre vent'anni: l'operaio Guido Rossa e i giuslavoristi Massimo D'Antona e Marco Biagi.
Ne è nato il volume introdotto da un saggio dell'avvocato Raffaele De Luca Tamajo, professore emerito di Diritto del lavoro all'Università Federico II di Napoli e presidente del Comitato scientifico di AGI, che ricostruisce le linee di fondo del pensiero del Capo dello Stato, che lega strettamente lavoro e diritti fondamentali, è consapevole del rischio irreparabile della lesione di tali diritti, ma anche della necessità di affrontare la sfida dell'innovazione, senza alcuna illusione di poterla eludere o circoscrivere ad un ambito nazionale, a scapito della prospettiva europea e globale.

Traspare nei discorsi una profonda preoccupazione per le sorti delle persone; ma anche una grande fiducia nella collaborazione tra le parti sociali. Tuttavia moniti e auspici, sottolinea Aldo Bottini, presidente di AGI-Avvocati giuslavoristi italiani, non sono rivolti solo ai lavoratori e alle imprese. Spesso i destinatari sono le istituzioni, i governi e la politica, perché sappiano gestire in modo responsabile il presente, ma soprattutto sappiano guardare lontano, a cominciare dalla formazione e dal sostegno alla famiglia, affinché il lavoro femminile e giovanile possa tornare a crescere insieme alla natalità.
I costituenti hanno posto il lavoro a fondamento della Repubblica, e la maggior parte dei valori costituzionali - ricorda Mattarella - ruota intorno al lavoro, a cominciare dalla dignità e dalla eguaglianza dei cittadini. Ma dal lavoro dipendono in qualche modo anche le libertà civili, politiche e sindacali; la solidarietà individuale e collettiva; la coesione e la partecipazione politica; la rilevanza delle rappresentanze sociali per l'equilibrio democratico del Paese. Per questo va seguito e sviluppato con la massima attenzione, soprattutto in tempi non semplici come quelli che stiamo attraversando.

Titolo: Il Lavoro del Presidente. 2015-2019
Curatore: Associazione Avvocati Giuslavoristi Italiani
@federicounnia - Consulente in comunicazione
@Aures Strategie e politiche di comunicazione
@Aures Facebook



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it