03/06/2020

leisure

Gareggiare per crescere

 

Tutela della concorrenza e prevenzione della corruzione non possono sacrificare l'interesse principale: quello di eseguire gli appalti

Fabio Cintioli, professore universitario di Diritto Amministrativo ed uno dei massimi esperti italiani in tema di appalti, sceglie un format (un'intervista a sé stesso), inusuale per un operatore del diritto, per tratteggiare una possibile soluzione del male atavico del nostro Paese. L'eccessiva burocrazia e il convincimento che in materia di appalti pubblici e privati la prima regola sia evitare la corruzione e l'illecito arricchimento ai danni della collettività.

Gareggiare per crescere

Di questo parla "Per qualche gara in più. Il labirinto degli appalti pubblici e la ripresa economica", appena pubblicato da Rubettino, una delle più originali e stimolanti case editrici italiane.
L'autore come ricordato, sceglie il format dell'intervista, cercando di condurre il lettore (non solo giurista ma il cittadino comune) a districarsi nei meandri di tematiche e soluzioni di cui non passa giorno non si legga qualcosa sui quotidiani. Spesso ad esito di indagini, altre volte come soluzione ai mali italiani. Proprio lo scenario complesso conseguente la pandemia COVID-19, e la necessità di affrontare una complessa stagione di ripresa economica, Cintioli il suo decalogo per rilanciare, semplificando, salvaguardando gli interessi della concorrenza, delle imprese e della collettività che sostiene dette opere, la realizzazione di opere pubbliche.

Seguici: 

Un excursus che coinvolge inevitabilmente il senso e il futuro del codice degli appalti, il ruolo e le prerogative dell'ANAC (Autorità nazionale anticorruzione) e il valore della concorrenza. Mettendo al centro tanto gli interessi della collettività quanto di chi, in posizioni diverse, concorra all'aggiudicazione e debba essere messo nelle condizioni di poter realizzare il progetto, rispondendo di ritardi e inadempimenti.
L'autore vuole offrire un contributo concreto a rilanciare il sistema economico, potendo contare su una batteria di regole chiare, semplici e di veloce applicazione. In questo senso debbono essere lettere le pagine di Postilla, in cui Cintioli elenca 13 idee concrete per andare nella giusta direzione. Cito, tra gli altri, "Prevedere per legge che le norme sugli affidamenti degli appalti, in linea con l'art. 97 Costituzione e col principio del buon andamento", hanno come principale obiettivo l'esecuzione dell'appalto e il raggiungimento del risultato, con prevalenza sugli altri obiettivi, e che quindi tutte le norme di settore devono essere interpretate in maniera da assecondare questo principio;

"Pensare a un regime derogatorio eccezionale per il periodo della ripresa e ripartenza economica. Per esempio, due anni" e, infine, "Favorire e indirizzare, anche a regime, le amministrazioni verso l'utilizzo della procedura negoziata e il dialogo competitivo". E ancora, "Abrogare, a regime, il codice dei contratti pubblici vigente (d.lgs. n. 50 del 2016), eliminare il collegamento normativo tra disciplina dei contratti pubblici e prevenzione della corruzione, e sostituire il codice con una normativa più snella e con un regolamento di attuazione", e "Rivedere il ruolo di ANAC e istituire, al posto di un'autorità unica, due autorità distinte. La prima, che potrebbe mantenere la denominazione ANAC, incaricata di occuparsi di prevenzione amministrativa della corruzione, la seconda incaricata di occuparsi di contratti pubblici. Questa seconda non dovrà più essere intitolata, come accadeva in passato, alla 'vigilanza', ma dovrà essere un'autorità che nasce per favorire l'attuazione degli appalti pubblici anziché vigilare su di essi".

Non a caso, nel pieno dell'emergenza COVID-19, la ricostruzione del Ponte di Genova è andata a buon fine, adottando regole e procedure dettate dalla necessità di fare bene e presto.
Titolo: Per qualche gara in più. Il labirinto degli appalti pubblici e la ripresa economica
Autore: Fabio Cintioli
Editrice: Rubettino
Pagine: 132


@federicounnia - Consulente in comunicazione
@Aures Strategie e politiche di comunicazione
@Aures Facebook



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it