11/11/2020

leisure

L'Italia digitale che non impara mai: il Bonus bici - Punto e a capo

 

Nonostante mesi per prepararsi al "grande giorno", il risultato è stato catastrofico

Si dice che "il Paese ha fatto un balzo in avanti di anni nel digitale per rispondere all'emergenza del COVID-19", eppure sembra che lo Stato, la struttura che dovrebbe infondere fiducia, sia scappato all'indietro.
L'Italia, si sa, non ha mai avuto un grande rapporto con il digitale, sia a livello di cittadini, sia a livello di imprese e infine a livello di Pubblica Amministrazione.
Il COVID-19, lo smartworking, le comunicazioni in video conferenza, processi più snelli sembravano aver svegliato il sistema Paese dal torpore.

L'Italia digitale che non impara mai: il Bonus bici - Punto e a capo

Poi, una mattina, ti svegli e scopri che lo stato non è minimamente adeguato ai tempi. Infatti, il click day tanto atteso, prima addirittura previsto per la fine agosto 2020, per il bonus biciclette e monopattini finisce come sempre per diventare un caso di studio di un insuccesso digitale.
Ci si augura sempre in questi casi che si tratti di un caso limite, ma ogni volta la nostra PA riesce sempre a fare peggio delle volte precedenti.
Pensate, c'è qualcuno che ha in una coda virtuale (e già la cosa fa ridere nel 2020, quasi 2021) un numero di prenotazione prossimo al 500.000, avete letto bene.
Non solo, gli aggiornamenti dell'andamento della coda raccontano anche che "in questo momento è in una fase di pausa".
Cose che fanno solitamente rabbrividire, per usare una traduzione dal "francesismo" incazzare, i fan di Ed Sheeran al momento dell'apertura delle biglietterie online dei concerti, ma qui in gioco ci sono altri interessi privati di società potentissime che lucrano con il secondary ticketing.

Pensate se un sito di eCommerce vi mettesse in lista d'attesa, ci sarebbe da ridere a vedere volare i vaffa tanto cari a Beppe Grillo.
Invece no, qui si tratta di mettersi in coda per ottenere un rimborso, una cosa semplice.
Per farlo, servivano due cose: connessione al sito apposito e lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.
Avrebbe potuto crollare uno dei due sistemi, ci sta, invece no, incredibilmente la nostra Pubblica Amministrazione è riuscita a far crollare entrambi i sistemi, addirittura non solo lo SPID gestito da Poste Italiane, ma anche quello di terze parti, aziende private.
Non avere compreso, nel 2020, i concetti di cloud e di data management non è accettabile, come non è accettabile fare la figura degli incapaci ogni volta. La Corte dei Conti dovrebbe investigare su come sono stati investiti i soldi e a chi sono andati, perché errare è umano, perseverare è diabolico, ma non capire niente non è da persone minimamente intelligenti.

L'Italia digitale che non impara mai: il Bonus bici - Punto e a capo

Da metà agosto al 2 novembre sono trascorsi due mesi e mezzo, non due ore e mezzo o due giorni e mezzo.
Non è una cosa semplicemente inaccettabile, è semplicemente vergognosa, ma si sa, nessuno presenterà le dimissioni e nessuno verrà rimosso dall'incarico.
In un'azienda, anche la più scalcagnata, sarebbe successo il finimondo. Un'azienda quotata in Borsa avrebbe visto il titolo crollare.
Qui crolla lo Stato, ma come risultato si avrà la solita levata di scudi oggi che si trasformerà in un'alzata di spalle domani.
E non date la colpa alla tecnologia, perché c'è, ma chi deve farla funzionare.


Seguici: 

Iscriviti al canale YouTube

Il libro ''Digilosofia: la filosofia del digitale'' le sfide della digital transformation
Guarda l'ultima puntata del #LateTechShow .


Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it