20/01/2021

leisure

Il valore dell'arte di saper fare

 

Il libro di Gianluca Cravera propone "Idee, proposte e responsabilità per le manifatture del sistema moda italiano"

Nella società dell'innovazione tecnologica spinta è diffuso un sentimento di disinteresse per le professioni manifatturiere, troppo spesso connotate presso l'immaginario collettivo di chi è in cerca di un lavoro come ripetitive, banali e di poco valore. A ben vedere però, siamo un Paese dalla spiccata attività manifatturiera ma spesso questa è stata identificata con i termini negativi di delocalizzazione, minor valore aggiunto, facilmente sostituibile.
Invece non è così, e a maggior ragione per un segmento delle produzioni per le quali l'Italia, o meglio, il made in Italy è pagato e considerato il top di gamma a livello globale.
Uno status symbol.
Al valore, e a come promuovere questa filiera di qualità, dedica un interessante scritto Gianluca Cravera, dal titolo "Le mani intelligenti del Made in Italy. Idee, proposte e responsabilità per le manifatture del sistema moda italiano", edito da FrancoAngeli.

Il valore dell'arte di saper fare

Cosa rappresenti per il nostro Pil (consideriamolo per comodità ante COVID-19) il comparto moda è noto a tutti. E' altrettanto vero che numerosi sono i marchi più noti comprati da grandi player internazionali. Eppure, il loro valore è frutto di un connubio noto: creatività e qualità della produzione. L'una senza l'altra non avrebbero lo stesso senso.
Se la proprietà può cambiare bandiera il valore di molti brand è strettamente legato al territorio e ad un know how fondamentale, patrimonio di ambiti locali ben definiti, reso possibile da un lavoro ancora oggi manifatturiero. Ecco dunque, sostiene Cravera, un fattore che deve essere valorizzato e protetto, per accrescerne la conoscenza e l'offerta formativa e farne, così, un'opzione professionale per molti.
Nel libro si affrontano le peculiarità di questo comparto, le sue specifiche valenze e di come questo possa porsi in un contesto, come quello italiano, di forte crisi non solo occupazionale ma anche di interesse.

Seguici: 

Il problema, si diceva, riguarda le imprese, i giovani, i manager e la scuola. Lasciamo da parte i giovani e concentriamoci sugli altri. Secondo l'Autore, occorre sviluppare strategie di sistema, che permettano di identificare linee di sviluppo rispondenti alle specifiche esigenze della manifattura del Made in Italy nel settore della moda. E superare le difficoltà di attrattività.
Le singole imprese, e spesso i manager che ne sono alla guida, operano per incrementare l'accostamento tra territorio e competenze del business locale, cercando di portare i giovani a conoscere e valutare le qualità intrinseche in un prodotto made in Italy. Nel quale, ricordiamolo, la qualità produttiva e la tecnica di lavorazione sono componente essenziale della sua reputazione del valore riconosciutogli a livello mondiale.
L'università e prima ancora la scuola debbono adeguarsi rapidamente anche a questo bagaglio professionale, immaginando come e quali percorsi di studio sviluppare per ingaggiare i più giovani nella sfida produttiva del futuro.

Il libro, infine, mette in evidenza un altro aspetto su cui l'autore potrebbe cimentarsi in un prossimo scritto. Cosa fare per istruire i più giovani affinché comprendano che il valore intrinseco del prodotto made in Italy non è solo un brand, il design, il materiale bensì il modo con il quale è manualmente realizzato?
Titolo: Le mani intelligenti del Made in Italy. Idee, proposte e responsabilità per le manifatture del sistema moda Italiano
Autore: Gianluca Cravera
Editore: FrancoAngeli
Pagine: 178

@federicounnia - Consulente in comunicazione
@Aures Strategie e politiche di comunicazione

@Aures Facebook



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it