10/03/2021

sport

Nel saldo tra acquisti e vendite di giocatori il Manchester City ha speso oltre un miliardo di euro negli ultimi 10 anni

 

Il club oggi tra le big del calcio mondiale ha visto più che cospicui investimenti da parte dell'Abu Dhabi United Group. Insieme al Manchester United contribuiscono per quasi un terzo di tutte le spese nette per trasferimenti della Premier

Il Manchester City sta attualmente volando nella classifica della Premier League poiché attualmente si trova in cima ed è il favorito per vincere il titolo in questa stagione.
La qualità della rosa del Manchester City ha indubbiamente aiutato la squadra blu del Manchester a superare questa stagione insolita, caratterizzata da un programma improvvisato e altamente congestionato che ha perso diverse grandi stelle a causa di infortuni a lungo termine.
Ma esser vincenti ha un costo piuttosto salato. Secondo i dati presentati da Safe Betting Sites, il Manchester City ha speso oltre un miliardo di euro in commissioni nette di trasferimento negli ultimi 10 anni, il massimo tra tutte le squadre della Premier League.

Il Manchester City ha speso negli ultimi dieci anni più di un miliardo di euro

Dal 2010 al 2020 le attività finanziarie nel calcio mondiale sono state al più alto livello mai visto e le squadre hanno pagato le commissioni di trasferimento più alte di sempre nella storia di questo sport.

Nel saldo tra acquisti e vendite di giocatori il Manchester City ha speso oltre un miliardo di euro negli ultimi 10 anni

Le commissioni nette di trasferimento spese vengono calcolate sottraendo i soldi guadagnati dai giocatori venduti dal club dai soldi spesi per l'acquisto di giocatori da altri club.
Dal 2008 il Manchester City è di proprietà dell'Abu Dhabi United Group. L'acquisizione del club è stata contrassegnata da una serie di acquisti di alto profilo, tra cui l'allora acquisto record di trasferimento britannico di Robinho dal Real Madrid per oltre 40 milioni di euro, il primo acquisto di una nuova proprietà.
Da allora la proprietà del City ha costantemente investito pesantemente nella sua rosa, portandola da una squadra a metà classifica retrocessa nel 2001 a un club che avrebbe vinto il titolo della Premier League ben quattro volte nell'ultimo decennio. All'inizio dalla stagione 2020-2021, il Manchester City aveva speso oltre 1 miliardo di euro in commissioni di trasferimento nette negli ultimi dieci anni, l'unico club a superare il miliardo di euro in Gran Bretagna.

I due club di Manchester combinati contribuiscono per quasi un terzo di tutte le spese nette per trasferimenti

Anche i rivali di cittadini del Manchester United hanno registrato grandi numeri per la loro spesa netta per i trasferimenti negli ultimi dieci anni.

Seguici: 

Dalla stagione 2011-2012, il Manchester United ha speso circa 944 milioni di euro. Insieme, i due club di Manchester hanno speso quasi 2 miliardi di euro o il 32% delle commissioni nette di trasferimento spesi da tutti i 19 club attualmente nella Premier League negli ultimi dieci anni, che ammontano a poco più di 6 miliardi di euro.
L'esborso dei club di Manchester è ancora più impressionante considerando che dietro di loro c'è il Chelsea di Abramovic, con "soli 498 milioni di euro spesi".

Il Chelsea al top di spesa per la stagione 2020-2021

Il club londinese Chelsea FC ha dovuto subire un divieto di trasferimento di due finestre di mercato, il che significava che il club non poteva ingaggiare nuovi giocatori da altre squadre. Nella stagione 2019-2020, quando il divieto è stato applicato, il Chelsea FC ha effettivamente avuto una spesa netta negativa e ha riportato un profitto di 112 milioni di euro sui trasferimenti. Nella stagione 2020-2021, la prima stagione dopo la revoca del divieto, la spesa netta del Chelsea è stata di 189,9 milioni di euro, la più alta della Premier League.

Il Manchester City, al secondo posto in questa classifica, ha speso 116 milioni di euro. La vera sorpresa è che al terzo posto per spese in cartellini si trova una squadra neopromossa: il Leeds United ha speso un totale di quasi 107 milioni di euro, rendendola l'unica altra squadra a spendere più di 100 milioni di euro in questa stagione.
Nonostante la pandemia, sono stati spesi oltre un miliardo di euro in commissioni nette di trasferimento per la stagione 2020-2021 della Premier League.



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it