Ottobre2012

economia

I gestori di fondi guardano con più fiducia all’Europa

 

Hartnett (BofA Merrill Lynch): Gli investitori ora vedono lo scoglio fiscale USA come una minaccia più grande della zona euro. E le prossime elezioni stanno mettendo queste paure ancor più in evidenza

L’Europa vede un ritorno degli investitori, mentre le preoccupazioni sullo “scoglio fiscale” degli Stati Uniti hanno avuto un ruolo centrale. Questo, in sintesi è quanto emerge dal sondaggio BofA Merrill Lynch Fund Manager Survey di settembre.
Per la prima volta dal mese di aprile 2011, la crisi del debito sovrano UE non è più identificata come un alto rischio da parte degli investitori, poichè è stata superata dallo scoglio fiscale americano. La proporzione del panel che più teme il rischio sovrano UE è scesa al 33% dal 48% in agosto. Lo scoglio fiscale USA è diventato il rischio più grande per il 35% degli investitori globali.

I gestori di fondi guardano con pi fiducia all’Europa

"Gli investitori ora vedono lo scoglio fiscale degli Stati Uniti come una minaccia più grande della zona euro - e le prossime elezioni stanno mettendo queste paure ancor più in evidenza", ha affermato Michael Hartnett, Chief Investment Strategist di BofA Merrill Lynch Global Research.
Gli Asset allocator hanno preso una posizione di sovrappeso in titoli azionari della zona euro per la prima volta dal febbraio 2011, quando si era approfondita la crisi del debito sovrano della zona euro. L’1% di Asset allocator sono in sovrappeso nella regione a fronte di un netto 12% sottopeso in agosto. Per la prima volta dall\'estate 2009, l\'indagine ha registrato tre mesi consecutivi di oscillazioni positive a due cifre verso titoli azionari europei. Il 9% degli investitori globali afferma che la zona euro è la regione che più intendono mantenere sovrappeso nei prossimi 12 mesi, a fronte di un 5% che la indicavano come nettamente in sottopeso nel mese di agosto.

Gli investitori ora vedono lo scoglio fiscale degli Stati Uniti come una minaccia piu\' grande della zona euro

Il pessimismo in Europa sta svanendo, secondo la Regional Fund Manager Survey. Gli investitori europei sono equamente divisi sulla questione se l\'economia regionale si rafforzerà o indebolirà nei prossimi 12 mesi - mentre nel mese di agosto il 23% aveva dichiarato che vedeva un indebolimento. La propensione al rischio è in aumento. Gli investitori europei hanno cominciato a “mettere i contanti al lavoro”, facendo crescere le allocazioni in 12 su 19 settori europei.
"Abbiamo visto un rialzo del 25% per le borse europee dal picco negativo di giugno, ma il sentiment in Europa è appena tornato positivo. Ogni estensione del rally rischia di essere guidata da una rotazione settoriale e dall’acquisto di non amate azioni esposte sul mercato interno", ha dichiarato John Bilton, European investment strategist di BofA Merrill Lynch Global Research.
Gli investitori tagliano l’esposizione negli USA mentre le prospettive giapponesi si fanno cupe

Seguici: 

Mentre l\'Europa diventa meno “antipatica”, gli investitori sembrano moderare la loro visione rialzista dei titoli azionari statunitensi e sono orientati più al ribasso sul Giappone. La percentuale di Asset allocator sovrappeso sugli azionari statunitensi è scesa fino all’11% da un 13% nel mese di agosto. Guardando al futuro, gli investitori sembrano vedere scarso valore negli Stati Uniti: il 58% identifica le azioni americane come le più sopravvalutate a livello globale (rispetto al 51% di un mese fa), mentre il 43% considera sottovalutate quelle della zona euro. Questa rappresenta la più grande divergenza nelle valutazioni tra l\'Europa e gli Stati Uniti nella storia dell\'indagine.
Mentre gli investitori hanno moderatamente ridotto le loro posizioni di sottopeso nei titoli azionari giapponesi, il sondaggio di settembre suggerisce che il sentiment si sta trasformando in più ribassista. Il 23% degli asset allocator sono ora sottopeso nei titoli azionari giapponesi, un piccolo miglioramento dal 25% del mese scorso. Ma un netto 24% degli investitori affermano che il Giappone è la regione che più vogliono sottopeso: il doppio della percentuale del mese di agosto.

Le preoccupazioni per i profitti crescono nonostante l\'ottimismo economico
In un mese in cui clima economico globale ha continuato a crescere, le aspettative di profitto hanno continuato a scendere. Il 17% del quadro globale si aspetta che l\'economia mondiale si rafforzi nei prossimi 12 mesi, un aumento di due punti percentuali rispetto al mese di agosto, consolidando i forti aumenti del mese precedente. Tuttavia, il 28% crede i profitti delle imprese si deterioreranno nello stesso periodo, rispetto al 21% di un mese fa. Gli investitori sono sempre più impazienti per i bassi livelli di investimento delle imprese. Una maggioranza crescente - il 59% - dice che le aziende sono “underinvesting”, contro il 54% in agosto. Il 41% degli investitori crede che le imprese dovrebbero aumentare la spesa in conto capitale, un deciso aumento rispetto al 33% nel mese di agosto.

Mentre vi sono prove di una certa rotazione pro-ciclica, gli investitori europei rimangono sottopeso in diversi settori beta, in particolare le banche, le risorse di base, l’immobiliare e le costruzioni. A livello globale, il 21% rimane sottopeso nel comparto bancario questo mese, in calo di 14 punti percentuali mese su mese. Il ridimensionamento del sottopeso bancario è stato ancora più marcato in Europa, anche se si partiva da una posizione più profonda. Il 25% del panel europeo è sottopeso nel settore banche, rispetto al 43% nel mese di agosto.


Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it