_Dicembre2012

economia

Italiani finanziariamente prudenti, meglio la liquidità di ogni altro tipo di investimento

 

Rovelli (BlackRock): Il 62% degli italiani sono avversi al rischio e non sono disposti a mettere a repentaglio i loro risparmi. Tre italiani su 4 pessimisti sulle prospettive economiche per i prossimi 6 mesi

Anche se quasi la metà degli italiani non è soddisfatta dei risultati dei propri investimenti, solo 1 su 5 è disposto ad assumere rischi maggiori per realizzare rendimenti più elevati. La popolazione continua ad essere pessimista rispetto alle prospettive economiche del paese e alla crisi dell’Eurozona e ad essere preoccupata di un potenziale aumento delle tasse. Il risultato è che preferiamo detenere liquidità piuttosto che investire per il più lungo termine.

Italiani finanziariamente prudenti, meglio la liquidit di ogni altro tipo di investimento

Investitori sotto shock
La ricerca di BlackRock “Comportamenti d’investimento”, realizzata in collaborazione con YouGov, ha rilevato che la crisi finanziaria globale ha avuto forti ripercussioni a livello finanziario e psicologico sugli investitori, con il 75% degli italiani che si dichiara pessimista rispetto alle prospettive economiche del aese per i prossimi sei mesi e il 62% che si definisce avverso al rischio e non disposto ad assumere alcun tipo di rischio con i propri risparmi. Solo meno di un terzo della popolazione ritiene che i mercati azionari offrano oggi opportunità d’investimento interessanti. In concreto, questo comporta che più della metà (circa il 55%) degli italiani detiene i propri risparmi investiti in liquidità o in conti deposito. Di questi, un 46% dichiara che questa preferenza per la liquidità deriva dal non voler farsi cogliere impreparato nell’eventualità di un’emergenza, mentre il 37% di non voler rinunciare ad una disponibilità immediata dei propri risparmi.

L’atteggiamento che emerge dagli intervistati è piuttosto attendista: aspettare e vedere cosa succede senza alcun desiderio di prendere iniziative. Solo 1 su 5 dichiara di aver rivisto attivamente il proprio portafoglio.
Le aspettative per la pensione
La ricerca indica un chiaro scostamento fra speranze e realtà sul tema pensionistico in questo nuovo mondo degli investimenti. Gli italiani sono ancora convinti che la responsabilità della pianificazione per la pensione ricada sullo Stato, e non sui singoli individui, per un 41% rispetto alla media europea del 32%. Quasi il 15% pensa di affidarsi alla sola previdenza statale ed il 53% non sta attuando nessun piano finanziario in previsione della pensione. La media degli intervistati prevede che durante la pensione avrà bisogno di una rendita pari a 27.531 euro all’anno, rispetto ai 15.000 euro medi attualmente a disposizione per singolo pensionato (Fonte INPS). Per ottenere il livello di rendita desiderato, sarebbe necessario risparmiare circa 500.000 euro nella fase lavorativa. Iniziando a risparmiare per la pensione a 25 anni e programmando di smettere di lavorare a 65 anni sarebbe necessario accantonare 335 euro al mese per raggiungere questo ammontare. Se invece si iniziasse a risparmiare per la pensione a 35 anni il contributo mensile salirebbe significativamente a 610 euro per raggiungere lo stesso obiettivo.

Italiani finanziariamente prudenti, meglio la liquidit di ogni altro tipo di investimento

Educazione finanziaria
La ricerca rileva che il 75% degli italiani è interessata ad aumentare la propria cultura finanziaria e che le persone con un maggior livello di conoscenza sono anche quelle piú soddisfatte del loro benessere finanziario. Il futuro sembra essere più sereno per coloro che hanno un’elevata educazione finanziaria (71%) rispetto a chi ha un livello di conoscenze inferiore (50%). Infine, sembra che le persone con un maggiore educazione finanziaria siano anche più propensi a risparmiare per la propria pensione.
Secondo Andrea Viganò, Country Head di BlackRock in Italia, “Abbiamo l’opportunità e la responsabilità di aiutare gli investitori italiani ad aumentare la loro cultura finanziaria, passaggio indispensabile per prendere decisioni consapevoli e costruire un futuro finanziario piú soddisfacente. Oltre la metà della popolazione del paese detiene i propri risparmi investiti in liquidità, trascurando l’effetto dell’inflazione che negli anni ne erode il valore. E’ importante che i risparmiatori italiani vadano oltre la liquidità esplorando forme d’investimento più efficaci ad assicurare un futuro finanziario coerente con le loro esigenze”.

Seguici: 

Alla domanda “Quali sono i temi su cui le piacerebbe discutere con un consulente finanziario”, gli italiani rispondono: tema pensionistico per un 30%, crescita e preservazione del capitale rispettivamente per un 35% ed un 31%, e come ottenere una rendita per un 34%. Il 32% degli italiani si affidano al proprio partner per avere consigli finanziari e il 52% non disdegna l’utilizzo di internet per approfondire le proprie conoscenze mentre 1 su 3 oggi sarebbe interessato a rivolgersi ad un consulente finanziario.
Stephen Crocombe, Responsabile Sviluppo Prodotti, BlackRock EMEA ha dichiarato che “una persona su 5 non sa come investire al meglio per la pensione, ma la gente sta iniziando a capire che l’educazione finanziaria è fondamentale per ottenere un futuro finanziario migliore. Nonostante il livello di conoscenze in questo ambito sia attualmente abbastanza basso, sta aumentando la voglia di saperne di più rivolgendosi a diverse fonti - quali internet, amici e conoscenti, parenti e consulenti finanziari - e questo è un segnale promettente. Sebbene si possa insegnare alle persone ad iniziare a risparmiare prima e di più per la pensione, oggi il gap pensionistico è destinato ad ampliarsi ed è per questo che diventa molto importante diversificare il portafoglio per cogliere le diverse opportunità che offre il mercato. Dopo tutto, non è il caso di iniziare domani a risparmiare per il proprio futuro, perchè potrebbe essere troppo tardi”.

Bruno Rovelli, Responsabile dell’Investment Advisory per BlackRock Italia ha così commentato: “E’ necessario diversificare le fonti di rendita. In un mondo come quello attuale, caratterizzato dal venir meno degli investimenti privi di rischio e da tassi d’interesse quasi a zero, gli investitori abituati a considerare la liquidità e le obbligazioni governative come fonti di rendimento sicure, devono cercare altre alternative di reddito. Tali rendimenti si possono trovare soprattutto nei titoli azionari di elevata qualità che pagano dividendi crescenti, nelle obbligazioni corporate o nelle strategie multi-asset. Tuttavia, per poter cogliere queste opportunità i risparmiatori dovranno essere disposti ad accettare un maggior livello di rischio sui propri investimenti”.


Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it