_Febbraio2013

fare

100.000 euro per creare una start-up!

 

Tykli, motore semantico per la ricerca di dati, si è aggiudicata il premio ING Direct

Dopo 4 mesi di incontri e selezioni, oltre 550 progetti candidati e 3 Storming Pizza, si è conclusa “Prendi Parte al Cambiamento”, iniziativa promossa da ING DIRECT, in collaborazione con H-Farm, nata con l’obiettivo di finanziare l’idea di business più innovativa legata all’utilizzo delle tecnologie digitali.
Tykli, motore semantico per la ricerca di dati, è il progetto imprenditoriale che si è aggiudicato il contributo di 100.000 euro offerto da ING Direct.
La giuria ha scelto di premiare la start-up per il suo grande valore innovativo e per la sua attualità. Tykli ( http://tykli.com ), infatti, è un software di analisi e di ricerca di dati unico nel suo genere, creato con l’obiettivo di consultare e ottenere, in modo semplice e fluido, informazioni utili dal mare magnum di dati presenti in database complessi di ogni tipo. Può essere ad esempio utilizzato per cataloghi di negozi online, per archivi musicali, musei o biblioteche, ma anche per gli archivi delle cartelle cliniche degli ospedali o per società di recruiting. Il software è unico perché aiuta l’utente a trovare ciò che sta cercando, anche quando l’oggetto della ricerca non è chiaro: Tykli offre un percorso esplorativo “intelligente” che filtra man mano la ricerca rendendola sempre più specifica. L’utente visualizzerà sia i risultati che i percorsi di approfondimento che permettono di affinare la ricerca fino a raggiungere l’informazione desiderata. Il software, inoltre, a differenza di altri in commercio, oltre ad essere di facile utilizzo può essere applicato a qualunque tipo di database (finance, news, etc).

100.000 euro per creare una start-up!

“Il volume di dati prodotti ogni giorno cresce vertiginosamente, ma i sistemi per leggerli non si sono evoluti con la stessa velocità” afferma Lorenzo Verna, cofondatore e CEO di Tykli. “Ci troviamo così a confrontarci spesso con archivi di dati inerti, che non sappiamo interrogare e sfruttare al meglio del loro potenziale. Basti pensare che ognuno di noi impiega circa l’80% del tempo nella ricerca dati e solo il 20% nella fruizione dell\'informazione, con risultati il più delle volte inaccurati, frustranti, incompleti. Il nostro software è stato creato proprio per ovviare questa necessità”.
Alla premiazione è intervenuto Alessandro Fusacchia, Consigliere del Ministro dello Sviluppo Economico, che ha delineato la panoramica dell\'attuale ecosistema delle start-up in Italia, illustrando i nuovi assetti normativi a sostegno della nuova imprenditoria innovativa nel nostro Paese. "Con il lavoro della task force voluta dal Ministro Passera, che ha portato poi alla legge sulle start-up, abbiamo creato le condizioni affinché l\'Italia diventi un paese all\'avanguardia quando si parla di nuova impresa innovativa. Soprattutto, siamo riusciti a creare in Italia un nuovo clima culturale e quell\'attenzione diffusa senza i quali questi temi strategici rischiavano di restare confinati a qualche nicchia o alle discussioni degli addetti al lavori" ha affermato Fusacchia. "Serve adesso che tanti giovani pieni di energia e creatività scommettano sulla loro voglia di fare impresa, mettendosi in gioco e senza paura di sbagliare. Iniziative come quelle di stasera rappresentano momenti importanti in questa opera di condivisione e di stimolo per la creazione di un sistema paese orientato alla valorizzazione delle idee innovative".

Seguici: 

Damiano Castelli, Direttore Generale ING Direct ha ripercorso, invece, i momenti salienti del progetto, nato con l’obiettivo di invitare gli Italiani a partecipare a un processo migliorativo, per il singolo e per la collettività. “Con questo concorso abbiamo voluto offrire un’opportunità concreta di sostegno all’innovazione - ha commentato Castelli - con uno sguardo particolare ai giovani e al digitale, premiando l’intraprendenza e il coraggio di chi ha buone idee in grado di migliorare qualcosa nella vita quotidiana di tutti noi. Innovazione e intraprendenza sono nel DNA stesso di ING DIRECT che si è fatta portatrice in questi anni di importanti cambiamenti nel settore bancario retail grazie ad un modello di business che pone al centro, prima di tutto, le persone con la semplicità dei processi, la trasparenza, la sicurezza e un approccio digitale che favorisce l’autonomia del cliente”.



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it