_Gennaio2013

economia

Prospettive di mercato: 10 macro trend di investimento per il 2013

 

Hartnett (BofA Merrill Lynch Global): Prevediamo che la crescita economica globale prenda forza nella seconda metà dell\'anno, sorprendendo al rialzo

BofA Merrill Lynch Global Research ha rilasciato il suo outlook Year Ahead 2013 sulle prospettive di mercato. Una nube di incertezza sovrasta i mercati a causa di una una risoluzione dolorosa e prolungata del fiscal cliff USA. Tuttavia, si prevede che la crescita economica globale prenda forza nella seconda metà dell\'anno, sorprendendo al rialzo e spingendo l\'indice S&P 500 a 1600, un nuovo massimo storico.
Gli analisti della società di ricerca globale hanno affermato che il prossimo anno potrebbe essere un "13 fortunato" per prudenti ed esperti investitori. Le fasi iniziali di una grande rotazione nei mercati creano opportunità per le classi di attività cicliche e sottovalutate pronte per il recupero.

Prospettive di mercato: 10 macro trend di investimento per il 2013

"Di questi tempo lo scorso anno, i rischi per la crescita globale erano al ribasso, così come la crisi del debito europeo, i timori di “atterraggio duro” della Cina e il fiscal cliff USA, avevano offuscato le prospettive economiche", ha rilevato Michael Hartnett, Chief Investment Strategist di Research BofA Merrill Lynch Global. "Per il 2013, ci aspettiamo la risoluzione delle questioni di politica fiscale americane, un altro anno di accomodanti interventi delle banche centrali e il miglioramento degli utili societari per inclinare i macro e rischi di mercato al rialzo".
Gli analisti di BofA Merrill Lynch hanno delineato 10 “chiamate” macro su cui stanno basando il loro outlook 2013.
L\'economia mondiale cresce del 3,2%, in graduale miglioramento nel corso dell\'anno, guidata da Cina e Stati Uniti - La risoluzione del fiscal cliff negli Stati Uniti e la negoziazione efficace degli aiuti alla Spagna, in combinazione con elevata liquidità e bassi prezzi delle materie prime, dovrebbero sostenere un graduale miglioramento nel business globale e nella spesa dei consumatori durante l\'anno. Entro la fine del 2013, la crescita dovrebbe salire al 2,5% negli Stati Uniti e dell\'8% in Cina.

Seguici: 

L’austerità fiscale negli Stati Uniti e in Europa compensa lo stimolo monetario da parte delle banche centrali - L’allentamento monetario potrebbe non essere sufficiente a compensare la contrazione fiscale nella prima parte dell\'anno. L’austerità fiscale in Europa e negli Stati Uniti – per gli USA il 2% del PIL - è probabile che sia un ostacolo alla crescita.
Il recupero immobiliare USA - Negli Stati Uniti i prezzi delle case sono destinati a salire un altro 3% nel 2013, sommandosi al guadagno del 5% nel 2012. La costruzione di case potrebbe aumentare di oltre il 25%, e un apprezzamento del 3,5% medio annuo nel corso dei prossimi 10 anni dovrebbe stimolare i lavori nei settori delle costruzioni e affini, quali arredamento, materiali da costruzione e finanziari.
Bagliori, non incendi in Europa - Con il supporto alla Spagna dalla BCE, l\'economia europea dovrebbe stabilizzarsi nel corso dell\'anno. Nonostante una serie di episodiche riacutizzazioni della crisi in corso in Europa, il rischio “grossa coda” per una rottura nella zona euro è probabilmente superato.

La Cina dovrebbe guidare la crescita dei mercati emergenti - In un contesto di modesta crescita nei mercati sviluppati, la crescita del PIL nei mercati emergenti si prevede intorno al 5,2%, guidata dalle economie dei BRIC, in particolare della Cina. Tuttavia, l\'aumento dell\'inflazione potrebbe lasciare i responsabili politici dei mercati emergenti con poco spazio di manovra.
I titoli azionari globali dovrebbero segnare la migliore performance di asset class – Una potente politica di sotegno, valutazioni ragionevoli e rischi di coda in allontanamento, dovrebbero contribuire a rendere le azioni globali, la classe con le migliori performance di attività nel 2013. Gli Stati Uniti, i mercati azionari europei e asiatici potrebbero vedere i guadagni del 10% al 16%, con l’MSCI AWI a raggiungere quota 370 punti e l’S&P 500 a toccare un nuovo massimo storico di 1600 punti entro la fine dell\'anno.

Tassi di interesse e valute - Il dollaro USA e l'Euro potrebbero andare in rally sulla ripresa globale e una maggiore chiarezza fiscale, spingendo lo yen verso il basso e le valute dei mercati emergenti verso l’alto.
Alto rendimento e obbligazioni dei mercati emergenti dovrebbero sovraperformare il credito corporate - Sulla scia dei record di bassi rendimenti nel 2012, negli Stati Uniti le obbligazioni corporate investment-grade potrebbero offrire rendimenti scarsi, nell’ordine dell’1,6%; ma le obbligazioni ad alto rendimento potrebbero ritornare fino al 7,0% e le obbligazioni dei mercati emergenti al 10,1%.
Reddito Fisso - I rendimenti dei titoli di Stato dovrebbero aumentare di poco. Le politiche dei tassi di interesse a zero delle banche centrali del G3 sono destinate continuare. I rendimenti dei titoli di Stato negli Stati Uniti, Regno Unito e Germania sono destinati ad aumentare di poco, 2.0%, 2.5% e 1.5%, rispettivamente. Che si traduce in rendimenti totali per i principali mercati dei titoli di Stato tra circa il -3% e +2%.

Materie prime – L’oro potrebbe aumentare a 2.000 dollari per oncia. Le politiche di allentamento su larga scala da parte della Federal Reserve e della Banca centrale europea, posizionano l\'oro come una copertura utile contro i rischi di inflazione.


Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it