27/01/2016

digital

Mettere in sharing sul web gli utensili da lavoro

 

Toolssharing è un’idea italiana per una diffusione senza confini, dove il lavoro umano ritorna ad essere al centro, capace di creare valore aggiunto e un nuovo modello economico

Gli italiani sono un popolo di artigiani, di inventori, di artisti, creatori di valore aggiunto? In Europa ci dicono che la nostra economia è formata da piccole e piccolissime imprese artigiane. E se questo si trasformasse in un enorme patrimonio? In che modo?
Dotare tutti, artigiani, imprese e privati, di un moderno magazzino sempre attrezzato, vicino a tutti, aperto h24, pagarlo solo per il periodo necessario al lavoro, grazie al quale monetizzare tale patrimonio. Ecco che, grazie a questa intuizione, il lavoro umano ritorna al centro. Questo è Toolssharing, il nuovo progetto di due giovani, lanciato a brevissimo sulla piattaforma di crowdfounding Kickstarter.

Mettere in sharing sul web gli utensili da lavoro

AirBnB dagli USA per la condivisione di camere e appartamenti, BlaBlaCar dalla Francia e Uber dagli USA per lo spostamento in auto, sono solo alcuni degli esempi di successo di sharing nati fuori dall'Italia ma che operano sempre di più in Italia.
Toolssharing è un'idea italiana pensata per essere replicata anche fuori da confini nazionali, basata sull'ottimizzazione degli strumenti da lavoro.
La tecnologia sta rivoluzionando il nostro approccio ai servizi e alle connessioni umane, ma anche, se vogliamo, alla valorizzare delle risorse inutilizzate, consentendoci di trovare quello che serve quando serve. Un bene inutilizzato è un bene sprecato. Invece di acquistare un prodotto o un servizio ed utilizzarlo semplicemente qualche volta, si può pensare di utilizzarlo solo quando se ne ha realmente bisogno e solo per il tempo necessario. E perché no, trarne profitto quando lo si condivide.

Seguici: 

La sharing economy può rappresentare per il nostro Paese una fonte di innovazione per una nuova rinascita economica solida. Oggi stiamo vivendo anche una rivoluzione culturale: stiamo imparando a conoscere un nuovo modo in cui è importante l'accesso ai beni e non solo il possesso. E' la condivisione.
Si tratta di un modello economico, un modo social di accesso ai beni, una tecnologia alla portata di tutti, combinate però ad uno sharing basato su regole precise: conoscenza di tutte le implicazioni e caratteristiche di un bene o servizio; limpida comunicazione tra i soggetti coinvolti; sistemi di controllo incrociati; feedback e garanzie di pagamento. Sono queste le combinazioni che danno vita al progetto Toolssharing.
L'idea da sola non basta, è importante che questo nuovo modello venga condiviso (anche dai media), sviluppando così un nuovo modo di fare e promuovere l'innovazione. Fare rete e impresa in Italia si può fare, anche grazie alle tecnologie e alla comunicazione. Oggi è possibile far ritornare la persona, il suo lavoro, le sue capacità al centro, come motore dell'economia.



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it