17/02/2021

economia

Eurozona: e se l'inflazione riprendesse a salire?

 

Jaco Rouw (NN IP): prevediamo un aumento della volatilità nel tasso d'inflazione quest'anno, poiché i fattori straordinari continuano ad avere un effetto

L'inflazione dei prezzi al consumo nell'Eurozona è aumentata dello 0,9% su base annua a gennaio. Questo segna un cambiamento significativo rispetto alle diminuzioni su base annua degli ultimi mesi, e potrebbe annunciare l'inizio di un aumento sostenuto dell'inflazione. Diversi fattori straordinari e di base hanno contribuito all'aumento, ma questi non spiegano la totalità dell'aumento, che è stato più elevato del previsto. NN Investment Partners (NN IP) prevede un aumento della volatilità del tasso d'inflazione nei prossimi mesi, poiché i fattori straordinari continuano ad avere un effetto. Un aumento sostenuto dell'inflazione potrebbe anche essere all'orizzonte, sostenuto dall'azione della politica monetaria e fiscale.

Eurozona: e se l'inflazione riprendesse a salire?

Dopo un lungo declino dell'inflazione nell'Eurozona durante lo scorso anno, con l'inflazione dei prezzi al consumo che è scesa a -0,3% negli ultimi mesi del 2020, l'inflazione è salita allo 0,9% a gennaio. L'aumento non era del tutto inaspettato, dato che ci si aspettava che diversi fattori straordinari avrebbero provocato un aumento dell'inflazione. Questi includevano la fine del taglio dell'IVA e l'introduzione di una tassa CO2 sui carburanti in Germania; un cambiamento nella stagione di vendita francese che si è tradotto in effetti di base positivi; e una riponderazione dell'indice che ha compresso il peso del paniere di titoli che tendevano a cadere aggressivamente in gennaio.
Tuttavia, questi fattori non spiegano la portata dell'aumento. "Il rialzo dell'Indice dei prezzi al consumo rappresenta un notevole passaggio dalla deflazione all'inflazione che non possiamo attribuire solo a fattori straordinari e di base", commenta Jaco Rouw, senior portfolio manager fixed income presso NN IP. "L'inflazione è aumentata molto più del previsto, il che implica che i noti fattori straordinari non sono stati gli unici contributori. È possibile che anche i costi di spedizione più elevati e le interruzioni della catena di approvvigionamento abbiano giocato un ruolo".

Seguici: 

Gli effetti straordinari causeranno probabilmente una significativa volatilità nel tasso di inflazione dell'Eurozona nei prossimi mesi. L'inflazione globale potrebbe inizialmente continuare a salire, e potrebbe anche raggiungere il 2% nel corso dell'anno, in parte sulla base di fattori straordinari e di base. L'anno prossimo l'inflazione probabilmente scenderà a circa l'1%, quando la maggior parte degli effetti di base scenderà di anno in anno. Tuttavia, NN IP identifica altri fattori in gioco che potrebbero stimolare un aumento a lungo termine dei livelli di inflazione, come la politica monetaria accomodante e la risposta massiccia e coordinata della politica fiscale dell'Eurozona al coronavirus.
"Il numero di gennaio più alto del previsto si collega alla storia in corso di un aumento più strutturale dell'inflazione, un argomento che abbiamo discusso lo scorso novembre", aggiunge Rouw. "I mercati finanziari sembrano anche prezzare in parte questo aumento sostenuto, dato che l'inflazione di pareggio a 10 anni denominata in euro è aumentata al di sopra dei livelli pre-Covid.

Se l'inflazione supera le aspettative per un periodo prolungato, ciò avrebbe implicazioni positive per i titoli di stato legati all'inflazione, poiché la cedola e il rimborso del capitale sono legati all'indice di inflazione dell'Eurozona. Al contrario, è probabile che i titoli di stato nominali sottoperformino. I titoli legati all'inflazione performerebbero particolarmente bene se la BCE dovesse mantenere invariati i tassi di politica a livelli bassi, che sembra la possibilità più probabile", commenta Rouw. "Questo limiterebbe probabilmente l'aumento dei rendimenti reali".



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it