23/12/2020

sport

La NHL pensa ai loghi di sponsorizzazione sui caschi

 

Le leghe sportive americane alla caccia di fatturato per sopperire alla mancata vendita dei biglietti per le partite e allo stop dei campionati, che causa una voragine nei bilanci

La pandemia da COVID-19 sta avendo un fortissimo impatto sullo sport professionistico in nord America. Le perdite economiche dovute sia allo spostamento dei vari campionati, sia per i mancati introiti della vendita dei biglietti in occasione delle partite (e relativo indotto), sono ingenti. Tocca quindi diventar creativi per salvare i fatturati.
Non fa quindi scalpore la notizia che la National Hockey League starebbe valutando la possibilità di inserire loghi di sponsorizzazione sui caschi dei giocatori. Un'idea per assicurarsi entrate aggiuntive.

La NHL pensa ai loghi di sponsorizzazione sui caschi

Secondo Sportsnet, la questione è stata recentemente sollevata in una convocazione del Consiglio dei governor. Nelle prossime settimane sono attesi i voti sulla proposta dei giocatori e del Consiglio.
Si ritiene che i loghi di sponsorizzazione sui caschi rappresenteranno una sorta di prova prima di aggiungere potenzialmente pubblicità alle maglie dei giocatori, come già avviene, per esempio, nell'NBA.
La NHL seguirà le orme di altre importanti organizzazioni sportive nordamericane, tutte alla ricerca di ulteriori flussi di entrate a causa dell'impatto finanziario della pandemia, stimato in centinaia di milioni di dollari. E per la NHL, tale esigenza di entrate è particolarmente acuta a breve termine poiché la Lega genera circa la metà delle sue entrate totali, direttamente o indirettamente, da fonti correlate al botteghino, elementi che rimangono pesantemente colpiti a causa della pandemia in corso.

Seguici: 

A tal fine, il proprietario dei Las Vegas Golden Knights, Bill Foley aveva già dichiarato in ottobre che "se non hai entrate dai botteghini, non sopravvivi".
La National Basketball Association all'inizio di quest'anno aveva iniziato a consentire ulteriori loghi di sponsorizzazione sulle maglie da allenamento, in aggiunta al singolo logo sulle divise da gara.
La Major League Soccer ha introdotto anch'essa loghi aggiuntivi su maniche e pantaloncini durante il torneo "MLS Is Back" a Orlando, Florida.
Nel frattempo, la Major League Baseball sta continuando a ragionare sul posizionamento degli sponsor su divise e caschi da battuta per le sue partite in Nord America, mentre li utilizza già per le partite internazionali.
Sempre dall'NHL è trapelato che un ulteriore riallineamento temporaneo delle Division potrebbe arrivare per la stagione 2020-21, che si spera inizi a metà gennaio. Una Division interamente canadese fa già parte dei piani e anche le franchigie americane saranno probabilmente riorganizzate per il prossimo campionato.



Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo con gli amici e colleghi


ARGOMENTI: marketing - retail - ecommerce - digital transformation - pmi - high yield - bitcoin - bond - startup - pagamenti - formazione - internazionalizzazione - hr - m&a - smartworking - security - immobiliare - obbligazioni - commodity - petrolio - brexit - manifatturiero - sport business - sponsor - lavoro - dipendenti - benefit - innovazione - b-corp - supply chain - export - - punto e a capo -

> Vai al sommario < - > Guarda tutti gli arretrati < - > Leggi le ultime news <

Copyright © 2009-2021 BusinessCommunity.it.
Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Tutti i Diritti Riservati. P.I 10498360154
Politica della Privacy e cookie

BusinessCommunity.it - Supplemento a G.C. e t. - Reg. Trib. Milano n. 431 del 19/7/97
Dir. Responsabile Gigi Beltrame - Dir. Editoriale Claudio Gandolfo


Copertina BusinessCommunity.it